The critical mass movement

eng

In this work the artist has picked up a series of fragments of reported news-bulletins about the upsettings of the status quo in Egypt: with an original promptness for an artist, because almost as a reporter: hec dive him self in the net looking for material of documentation to compose a new phenomenon beginning from the actions recorded by television cameras on the mass media. This phenomenon that "also being other from the facts that they have publicly been visible, it offers us interesting sprout of interpretation about what happened and to happen real, it tries to put us in the situation to ask us thing is happened... What has it happened? Simply what we have seen? Or the phenomenon is infinitely more complex and mysterious as it appears in tv? What move this mass? Where does it want to go?What does it look for? Do we believe to know it indeed?"

2011, 4'02''

ita

Per questo lavoro l'artista ha raccolto una serie di frammenti di notiziari riferiti agli sconvolgimenti dello status quo in Egitto: con una prontezza originale per un artista, perchè simile quasi a quella del reporter, si getta nella rete in cerca di materiale di documentazione per comporre un fenomeno nuovo a partire dagli accadimenti videoregistrati dalle telecamere dei mass media, fenomeno questo che "pur essendo altro dai fatti che sono stati pubblicamente visibili, ci offre interessanti spunti di interpretazione dell'accaduto e dell'accadere reale, cerca di metterci nella situazione di chiederci cosa sia accaduto... Cosa è successo? Semplicemente quello che abbiamo visto? O il fenomeno è infinitamente più complesso e misterioso come appare nel mio video? Cosa davvero muove quella massa? Dove vuole andare? Cosa cerca? Davvero crediamo di saperlo?" Anche il sonoro agisce in modo particolare alla composizione e alla volonta di aperta ma precisa sedimentazione di senso cercata da Strangis che ricuce, in modo simile a quanto fatto con il video, frammenti estrapolati da On the run dei Pink Floyd e da un'improvvisazione di chitarra classsica tradizionale egiziana: l'operazione, che trova le sue motivazioni di fondo in un approccio sostanzialmente concettuale/metaforico, esponendo l'incontro scontro tra la tradizione e la corsa della modernità, riesce comunque a sviluppare formalizzazioni capaci di originale musicalità.

 

© 2018 curated by Veronica D'Auria