Neuro-digital shamans

Virtual enviroment art

2016

ita

Si è catapultati in un luogo rituale nel pieno del suo moto perpetuo di danze e musica in tempo reale, ma non ci si trova ad Eleusi 2000 anni fa bensì probabilmente ai confini tra l’universo fisico, quello della mente e quello informatico. Visitiamo una natura differente, “oltre”, in cui la materia organica e quella dell’hardware si uniscono e si con-fondono ad evocare la metafora di un felice “superamento” della manicheistica tendenza di certa opinione pubblica ad applicare una infantile dicotomia tra il mondo naturale e quello tecnologico. Il tipo di interazione “involontaria” inoltre aggiunge un ulteriore strato di senso all’esperienza allontanandosi nettamente dalle applicazioni commerciali generalmente basate su un sistema antropocentrico tendente a dare l’illusione che il tutto sia in funzione del fruitore il quale invece in questo caso non è che visitatore “decentrato” in un magico rituale. 

© 2018 curated by Veronica D'Auria